Dante De Lutti (nato il 16 aprile 1886 – morto 24 novembre 1911) fu un sottotenente di vascello facente parte dell’equipaggio della Regia Corazzata “Napoli”. Fu ferito e scomparve disperso in combattimento contro forze nemiche nell’Uadi di Derna durante la guerra italo-turca.

A lui è stata intolata la batteria costruita prima del 1920 a Punta Bianca. La batteria era armata con 4 pezzi da 152/45 Armstrong ripartiti a coppie: due nella “batteria alta” e due nella “batteria bassa” più un pezzo da 120/40 Armstrong.

Più volte la Dante de Lutti subì bombardamenti e il 13 dicembre 1944, fu colpito anche il borgo di Montemarcello causando la morte di 35 persone e costringendo i sopravvissuti a lasciare il paese.

Oggi la batteria versa in stato di abbandono, le parti visitabili sono la “batteria alta” con sotto il tunnel per il ricovero del proiettore, i due osservatori e il pontile di approdo.

La “batteria bassa” è sepolta dalla vegetazione, il tunnel di collegamento tra le due batterie è interrotto come interrotto il tunnel di rifornimento collegato alla batteria bassa.

L’alloggio ufficiali e la casermetta della truppa sono visibili, ma pericolanti e recintate.

(credit by BAD)